« Elenco merceologico
B&B PROGETTI ENTRA IN ASSOBIM

B&B PROGETTI ENTRA IN ASSOBIM

B&B Progetti – società di ingegneria che opera nel mondo delle costruzioni (www.bbprogettimilano.it) – ha aderito ad ASSOBIM. Il Presidente, il Direttore, il Consiglio Direttivo e tutti i Soci danno il benvenuto al nuovo membro dell’Associazione.

I nuovi corsi di aggiornamento ASSOBIM

I nuovi corsi di aggiornamento ASSOBIM

ASSOBIM da il via a una serie di corsi di aggiornamento sul BIM, perseguendo una delle finalità più importanti della sua azione, la divulgazione e formazione in ambito Building Information Modeling.

I primi 2 corsi di aggiornamento ASSOBIM si terranno nei mesi di maggio e giugno 2019, affrontando altrettante tematiche legate alle nuove implicazioni delle metodologie BIM.

Il primo appuntamento è per il 30 maggio 2019 a Milano, con il corso “Competenze Relazionali e Comportamentali del Professionista BIM”.
Il modulo formativo della giornata offre una serie di apprendimenti sul ruolo delle “Soft skills” alla luce del contributo fornito dalle moderne metodologie di Executive Coaching. Durante il corso i partecipanti avranno modo di approfondire in modo innovativo l’approccio e la pratica sistemica verso le “performances ottimali di progetto BIM”, riflettere e lavorare sulle ragioni del successo e/o insuccesso di una performance individuale o di team, ed esercitarsi su casi reali utili ad innalzare lo standard nella gestione della relazione con il team di progetto.
Docente del corso è Francesco Polverari, professionista con solida esperienza manageriale alle spalle, specializzato in executive coaching, team coaching e interventi che stimolano il cambiamento culturale e l’innovazione.
Il corso si terrà dalle ore 9 alle 18 presso l’Hotel Michelangelo, Piazza Luigi di Savoia 6, Milano. La partecipazione è gratuita per i soci ASSOBIM, a pagamento per i non soci.

Il secondo corso avrà luogo il 18 giugno 2019 a Milano, ed è intitolato “Normativa ed i principali aspetti giuridici e contrattuali del BIM”.
Il corso approfondirà il nuovo quadro delle regole che si sta delineando a seguito della progressiva introduzione del BIM e sulla loro declinazione in termini contrattuali nei rapporti tra gli attori coinvolti nella realizzazione delle opere.
Verranno analizzati ed approfonditi inoltre una serie di tematiche: il quadro normativo di riferimento; profili legali, con le relative criticità, derivanti dall’applicazione della nuova metodologia BIM (ACdat e collaborazione, proprietà intellettuale, privacy e  sicurezza dei dati, nuove figure professionali e responsabilità, ecc.).
Docente del corso è Andrea Versolato, avvocato, esperto di contrattualistica e specializzato nella materia degli appalti pubblici, con particolare riguardo all’attività di consulenza legale stragiudiziale, docente di Master BIM.
Il corso si terrà dalle ore 9 alle 18 presso l’Hotel Michelangelo, Piazza Luigi di Savoia 6, Milano. La partecipazione è gratuita per i soci ASSOBIM, a pagamento per i non soci.

Per maggiori dettagli e informazioni consultare il sito www.assobim.it o scrivere a segreteria@assobim.it

 

LA NORMA UNI PER LA QUALIFICA DELLE COMPETENZE BIM E LA CERTIFICAZIONE

LA NORMA UNI PER LA QUALIFICA DELLE COMPETENZE BIM E LA CERTIFICAZIONE

Dopo una lunga attesa, è stata finalmente pubblicata a fine dicembre la norma UNI 11337-7 relativa alla qualifica delle competenze dei professionisti che operano nel mondo BIM.
Questa norma si pone come riferimento fondamentale per la certificazione delle competenze.

Si aprono ora ulteriori prospettive per valorizzare le professionalità operanti in ambito BIM in quanto vi è la possibilità di avere una certificazione rilasciata in conformità ad una norma nazionale e con l’accreditamento di Accredia, che consente alla certificazione di essere riconosciuta come titolo professionale ai sensi della legge 4/2013 sulle professioni non organizzate.

Con la pubblicazione della norma UNI, infatti, può essere applicato l’art 9 della legge 4 del 14/01/2013 che attribuisce agli organismi di certificazione accreditati la facoltà di rilasciare un certificato di conformità ad una norma tecnica UNI definita per la singola professione, come appunto la UNI 11337-7.

L’importanza di questa legge, introdotta al fine di riconoscere formalmente le professioni che non sono regolamentate da albi, ordini o collegi, sta proprio nel fatto che la certificazione viene riconosciuta come vero e proprio titolo professionale e consentirà di porsi sul mercato con competenze verificate da un ente terzo indipendente, a garanzia anche delle società che ne richiederanno le prestazioni

One Team BIM Conference 2019 – 27 Marzo 2019 – Milano

Ritorna il 27 marzo 2019 l’appuntamento con l’annuale One Team BIM Conference Milano, giunta alla sua settima edizione. Presso la sede Assimpredil Ance di Milano, il programma prevede una giornata ricca di approfondimenti interessanti sul Building Information Modeling: attualità, sviluppi sulla norma UNI 11337, ambiti applicativi e casi pratici di realtà italiane che adottano già il metodo BIM.

Per info e programma: https://www.oneteam.it/events/bim-conference-milano-2019/

 

IL MERCATO DEI BANDI DI GARA BIM PESA SEMPRE DI PIÙ

IL MERCATO DEI BANDI DI GARA BIM PESA SEMPRE DI PIÙ

Il Building Information Modeling è una realtà sempre più concreta nel mondo AEC. Lo confermano i dati sul mercato dei bandi di gara BIM di appalti pubblici 2018 presentati nelle scorse settimane da due centri studi di settore.

Secondo i dati diffusi dal Centro studi del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e dal Cresme, nel 2018 l’ammontare delle gare di progettazione in BIM è salito a 246 milioni di euro contro i 36 milioni nel 2017, registrando una crescita pari a 8 volte e una forte accelerazione nel quarto trimestre quando si sono toccati gli 80 bandi per 163 milioni di euro. L’analisi del numero di bandi BIM mostra che si è passati da circa 30 procedure nel biennio 2015-2016 a 99 iniziative nel 2017 e poi a  291 procedure nel 2018, il triplo rispetto al 2017.

La seconda rilevazione è stata presentata in questi giorni dall’OICE. Il Report dell’Associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica, mette in risalto il trend di forte crescita delle gare di appalti pubblici con richiesta di modelli digitali: il numero dei bandi BIM cresce nel 2018 del 219% rispetto a un già positivo 2017, e ha raggiunto il suo apice nel mese di dicembre, in cui sono stati pubblicati ben 104 bandi per servizi di architettura e ingegneria; il tutto per un valore complessivo di 161 milioni di euro.

“I dati sul mercato 2018 confermano uno scenario di forte crescita del BIM” – dichiara Adriano Castagnone, Presidente di ASSOBIM -, “che nel 2019 sicuramente incrementerà ulteriormente il suo impatto sul mercato delle costruzioni e delle infrastrutture visto l’avvio dal 1° gennaio di quest’anno del percorso progressivo di obbligatorietà nei bandi pubblici introdotto dal Decreto 560/2017”.

“Come ASSOBIM rileviamo con estrema soddisfazione la sempre maggiore spinta delle società e degli attori della filiera delle costruzioni verso il BIM” – sottolinea Castagnone -, “una metodologia di lavoro che contribuisce all’evoluzione del settore e al miglioramento del progetto e delle qualità dell’opera”.

« Elenco merceologico

Area Riservata








Download materiali

ASSOBIM rende disponibili documenti e file utili relativi al mondo BIM.

Leggi tutto

Soci elenco alfabetico

Lista completa delle aziende associate ad ASSOBIM.

Leggi tutto

Iscrizione newsletter

Ricevi direttamente sulla tua casella le ultime notizie dall’Associazione su attività ed eventi BIM.

Iscriviti